FAVILLA

2015

Favilla.

Milano, Piazza San Fedele.

"Nella breve prefazione (1931) a un'edizione moderna del trattato Opticks (1704), Albert Einstein incapsula un ritratto folgorante di Isaac Newton: "Fortunate Newton, happy childhood of science! The Nature to him was an open book, whose letters he could read without effort". Una staffetta tra geni. Capita spesso di imbattersi in questo genere di ritrovamenti letterari, visionari, sostanziali, quando si ragiona sul lavoro di Attilio Stocchi. Frammenti di scienza, musica, fisiologia ed etimologia, immaginario letterario e visivo. Materiali eterogenei che, riordinati e liberamente connessi, strutturano la sua idea di architettura. Un buon progetto costruisce anche lo spazio della nostra mente. Si esce dagli ambienti che Stocchi allestisce — quelli mentali prima, quelli fisici poi — intrisi di un inaspettato e primario principio di realtà. Con l'impressione di aver colto — in apnea, in controluce, come abbaglio nella nebbia — un qualche senso, incerto e profondo. Quest'anno per Euroluce, al Salone del Mobile, Stocchi ha progettato "Favilla. Ogni luce una voce"(...). Directe, diffracte, reflexe, refracte: all'interno del prisma la luce, onda e corpuscolo, manifesterà proprietà, movimenti ed effetti lungo una scansione narrativa analoga a quella della tragedia greca, ma accelerata nel tempo di pochi minuti."  Anna Foppiano, Favilla. Ogni luce una voce, 'Icon", aprile 2015

“L’impressione è di ritrovarsi in un luogo capace di produrre nel visitatore, che è anche spettatore, una serie infinita di cortocircuiti mentali, destinati a far affiorare ricordi letterari, sprazzi di passate conoscenze del mondo scientifico, quasi si tratti di una speciale Wunderkammer nella quale alle mirabilia costituite da oggetti reali e curiosità insolite si siano sostituite immagini solo evocate, provenienti dall’universo scientifico”. Luciano Crespi

01 FAVILLA.jpg
02 FAVILLA.jpg
03 FAVILLA.jpg
04 FAVILLA.jpg
05 FAVILLA.jpg
06 FAVILLA.jpg

COLOPHON

una iniziativa organizzata da: Federlegno Arredo Eventi e Ford Motor Company

in occasione del Salone del Mobile ed Euroluce Milan, 2015

con il patrocinio del Comune di Milano

 

regia e progetto di allestimento: Attilio Stocchi

con: Laura Crespi, Giulia Maculan, Enrico Prato

collaboratori: Ylenia Testore

allestimento: Benfenati con / with Nolostand / Cate

audio, video e luci: Volume I Laser Entertainment

PUBBLICAZIONI

Simona Turini, “Favilla” una luce raccontata attraverso le voci”, www.ilgiornale.it, 17 febbraio 2015
Gabriele Neri, Favilla. Ogni luce una voce.”, “Archi”, marzo 2015
Caterina Di Iorgi, Salone del Mobile 2015: l’installazione evento Favilla dell’architetto Attilio Stocchi,
www.designerblog.it, 19 marzo 2015
Attilio Stocchi, Favilla. Ogni luce una voce, catalogo, aprile 2015
Anna Foppiano, Ogni cosa è illuminata, “Icon Design”, aprile 2015
Anna Foppiano, Favilla. Ogni luce una voce, Icon, 2015 
Greta Beretta, Salone del Mobile: il design si mette in mostra tra qualità e innovazione, www.artslife.it, 14 aprile 2015
Cristina Campanini, Attilio Stocchi: così accendo San Fedele, “La Repubblica”, 17 aprile 2015
Attilio Stocchi, Favilla. Ogni luce una voce, “Domus” 991, maggio 2015
Manuela Di Mari, La voce della luce, “DDN” 213, giugno-luglio 2015
Luciano Crespi, Da spazio nasce spazio. L’interior design nella trasformazione contemporanea, Postmedia Books 2018